Breve guida ai contenuti

 

Caratteristiche dei contenuti della Applicazione “Altracitta”

Il sito “ Altracitta”ha la caratteristica di poter essere letto , utilizzato,consultato e/o ascoltato oltre che in casa anche  durante passeggiate ricreative in città , a fini di shopping a fini turistici o per poter utilizzare le proprie molteplici funzionalità . Chi popola il sito di contenuti deve quindi tener sempre presente questa importante caratteristica di mobilità del sito stesso in modo da renderlo il più possibile facile da utilizzare in movimento e con dispositivi di piccolo medio formato (Smartphone e tablets).Come accennato nella pagina” Il progetto altracitta” l’aspetto innovativo più importante del sito è la propria capacità di riuscire a raccogliere fondi e anche a svolgere positive azioni economico /commerciali,durante i momenti ricreativi . E’ però necessario sempre tener presente che la funzione commerciale (pubblicità) del sito non deve  essere invasiva . Si può insistere con pubblicità utile al consumatore, che propone quindi sconti e offerte speciali . La pubblicità fine a se stessa deve invece essere limitata al minimo indispensabile.Tutti i contenuti inoltre , dovendo essere letti o ascoltati durante pause ricreative dovranno essere utili ma soprattutto divertenti e coinvolgenti. Nessuno infatti consulterebbe o aprirebbe un sito in una pausa di relax se lo trovasse noioso e pieno di pubblicità fastidiosa e ingombrante.

 Contenuti con finalità culturali

Questi contenuti riguardano la storia della città nel suo insieme oppure la storia della città e del quartiere , la storia delle chiese, dei monumenti, delle piazze, delle strade, degli edifici storici, ma anche delle fabbriche , degli eventi storici più importanti accaduti nella città. L’elenco di tutti gli articoli riguardanti questi contenuti è visionabile sotto la voce indice “Cultura”.Mano a mano che verranno creati i contenuti questa voce verrà arricchita da sottovoci specifiche per ciascun argomento.I contenuti culturali saranno possibilmente divisi in due grandi categorie: per bambini e per adulti. La sezione per bambini dovrebbe esporre tutti gli argomenti di cui sopra con un linguaggio molto semplice diretto, coinvolgente, adatto a un pubblico di bambini. Si inizierà a raccontare la storia della città o quartiere e dei suoi principali monumenti . Evidentemente la storia di una città e dei monumenti può essere molto noiosa se non viene raccontata in modo opportuno. Sarebbe utile anzitutto dividere i vari racconti per fascie di età. In secondo luogo sarebbe molto utile intercalare a argomentazioni storiche e culturali reali , anche elementi di fantasia prendendo sempre comunque come spunto la realtà , cercando quindi di coivolgere il bambino. Anche se è molto difficile bisognerebbe cercare comunque di far capire al bambino quale è il confine trà la realtà e la fantasia. Sarebbe  importante in questa sezione per bambini inserire racconti con voce registrata in modo che il bambino abbia l’impressione che l’oggetto che gli si presenta di fronte (chiesa, monumento , fontana ecc) abbia una propria personalità e che gli parli.
Esempio di racconto della chiesa di S. Giorgio in Verona.
“Ciao io sono la chiesa di S. Giorgio . In questo luogo in cui mi vedi, prima che mi costruissero c’era un bel prato verde che terminava dolcemente nelle rive del fiume che vedi scorrere più in basso. Quel grande fiume si chiama “Adige se vai un po’ più in giù lo vedi scorrere maestoso con tanta acqua”. Prima che mi costruissero i contadini della città di Verona portavano le loro greggi ad abbeverare al fiume prorio qui dove adesso sono io. Il posto era talmente bello che un famoso architetto che si chiamava Michele Sanmicheli nel lontano anno del signore 1484 pensò di costruirmi.Vedi la strada qui di fronte alla mia facciata è quella che congiungeva Verona a Trento , Trento e’ una graziosa città in mezzo ai monti non lontano da Verona, e la porta che vedi alla sinistra guardando la mia facciata si chiama proprio come mè : Porta di S. Giorgio. Quando mi hanno costruita la città di Verona tutta era circondata dalle mura e quella porta di S. Giorgio serviva a far passare i mercanti e artigiani di Verona che portavano a Trento le loro merci.” Sarebbe opportuno proprio iniziare a popolare la App con contenuti per bambini che ancora
non sono disponibili su internet in forma interattiva e che porterebbero velocemente la App a essere molto popolare trà le famiglie. Questa valenza culturale della applicazione che racconta la storia dei luoghi proprio come se si trattasse di una guida che accompagna i turisti nelle sale di un museo è  di massimo valore. Assolutamente inedita in Italia che è tutta un museo! Essendo una impresa che richiede molto impegno sarebbe opportuno coinvolgere delle associazioni non profit locali che si occupano di cultura . Si può partire in piccolo con pochi luoghi e coinvolgere anche gli allievi che potrebbero usufruire di questo nuovo servizio. Il tutto a beneficio della popolarità della applicazione.

La descrizione della stessa chiesa di cui sopra nella sezione per adulti invece c’e’ già su Internet. Basta aprire per esempio Wikipedia . Nel nostro caso  la descrizione per essere innovativa  dovrebbe essere concepita tenendo presente che la persona che legge la descrizione o la sente con le cuffie ha davanti a se’ la chiesa  fisicamente nel momento in cui provabilmente inizia la descrizione. In seguito e’ necessario prevedere un percorso di visita della chiesa, collocare i “minitrasmettitori” lungo il percorso nei luoghi più significativi e costruire il racconto e descrizione sulla base del percorso così creato.Qualsisi sia il percorso di visita della chiesa il racconto dovrà:


1) essere privo di termini tecnici, che dovranno essere sostituiti con opportune frasi di descrizione
2) essere formulato con concetti semplici e chiari, facilmente comprensibili da tutti
3) prediligere gli aspetti umanistici dell’opera a quelli tecnici ed estetici. Si darà spazio per esempio a appunti sulla vita degli architetti, pittori ecc.
4) privilegiare gli aspetti meno conosciuti e più curiosi dell’opera o della storia

Per esempio il racconto della battaglia di Legnano nella città di Legnano (Milano) scaricabile in piazza Alberto da Giussano a Legnano dovrà privilegiare gli aspetti curiosi e umani dell’evento e saranno invece presenti ma sullo sfondo gli aspetti storici e i risvolti politici dell’epoca. Anche il linguaggio utilizzato, cioè il modo in cui si espongono le cose dovrà essere coinvolgente e divertente intercalando magari nel racconto frasi dialettali o modi di dire titpici dei Legnanesi. Insomma una storia della battaglia di Legnano diversa come nessuno la ha mai raccontata. Per questo saranno avvisati i presidi delle varie scuole della città e con essi saranno coinvolti come volontari alcuni insegnanti che possono contribuire con i propri allievi a popolare la app di interessanti e inediti contenuti culturali.

 Contenuti con finalità solidali e sociali.

Ciascuna organizzazione religiosa,non profit o con finalità ecologiche e /o solidali che vorrà partecipare alla attività del sito, potrà avere più pagine dedicate in cui potrà inserire i contenuti riguardanti la propria attività. La prima pagina dedicata a ciascuna organizzazione serve per raccogliere fondi. Nella testata della prima pagina dovrà esserci solo una brevissima descrizione delle finalità della organizzazione e subito sotto deve, possibilmente ,essere inserita una storia vera a cui viene indirizzato il visitatore del sito e per la quale si invita il visitatore a donare. La pagina non deve essere concepita per fare della pubblicità alla organizzazione ma  alle” finalità” per cui la organizzazione opera. Per cercare di convincere il visitatore a inviare fondi per la causa pubblicata sarebbe preferibile raccontare la storia di qualcuno ,cioè di una o più persone con problemi particolari, che la donazione potrebbe risolvere. Il sito inoltre e’ concepito per raccogliere fondi per  cause nobili e organizzazioni con sede nella  stessa città preferibilmente per risolvere problemi vicini all’utilizatore cioè nella stessa area geografica a cui è dedicata la applicazione.Nel caso si desideri raccogliere fondi per finalità ecologiche, e’ necessario impostare il racconto partendo dal disagio attuale delle persone per terminare con i benefici che ne avrebbero quelle stesse persone se si risolvessero i problemi ecologici, possibilmente problemi ecologici che interessano da vicino il cittadino .

 Contenuti con finalità commerciali e economiche

La vera e propria pubblicità come si trova su tutti i siti internet , sul sito “Altracittà” sarà assolutamente marginale e oltreatutto sarà costosa per chi vorrà farla. Come specificato nella pagina “Altracitta il progetto” una delle funzioni importanti del sito è quella di far conoscere le piccole e medie attività economiche presenti nella città ai cittadini proprio per far crescere economicamente le attività stesse. Per fare questo non viene utilizzata la pubblicità per quella particolare attività ma viene raccontata la storia di quella attività e viene raccontata in modo molto particolare.Dovranno cioè  essere messe in risalto le storie personali di chi ha avviato e gestito la attività nel passato e nel presente. Gli aspetti culturali e socio economici di quella particolare attività e sullo sfondo gli aspetti tecnici e commerciali. Tutte le informazioni tecniche e tecnico-commerciali sono infatti facilmente reperibili sui siti delle aziende. Le storie personali no’.  Inoltre nel sito sarà presente la funzionalità di geolocalizzazione che permette di descrivere le vetrine, gli ambienti chiusi e i prodotti.Nella preparazione dei contenuti bisogna sempre avere presente che la applicazione può essere letta o ascoltata in movimento davanti alle vetrine, ai bar , ai ristoranti e a varie distanze dagli stessi . I contenuti devono quindi essere contestualizzati al luogo in cui si presume che vengano ascoltati o letti.Inoltre il linguaggio utilizzato per il racconto dovrà essere semplice, diretto, coinvolgente in modo da interessare alla lettura o all’ascolto. Dovrà sempre essere utilizzata la seconda persona singolare quando ci si rivolge a colui che ascolta o legge . Dovranno essere preponderanti i contenuti riguardanti le persone che svolgono le varie attività rispetto ai contenuti riguardanti le attività stesse.La storia dovrà essere raccontata dal titolare della attività o da colui che la gestisce in prima persona.
Facciamo alcuni esempi per chiarezza
Il Bar:
Ciao sono “Pino”il proprietario del” Bar del Corso” stamattina mi sono svegliato prestissimo per prepararti le brioche calde che vedi sul banco. Sono anni che preparo brioche e se non ne hai ancora assaggiata neppure una non sai cosa ti sei perso !Figurati che ho aperto questo bar 20 anni fa e ogni mattina io e mia moglie prepariamo brioche calde con marmellata, miele, cioccolata. Non lo diciamo noi ! Tutti ci dicono che le nostre brioche sono veramente speciali! Vieni a provarne una , siediti pure al tavolino, non c’e’ per tè nessun sovraprezzo! Se hai un po’ di pazienza ti racconto la storia di questo bar e della mia famiglia!” (segue la storia del bar e di chi lo gestisce).
Il negozio di abbigliamento:
Ciao mi chiamo “Daniela” . Sono sposata e ho un bambino di 3 anni “Luca” che e’ “la luce dei miei occhi”. Ogni mattina prima di aprire il negozio lo porto all’asilo.Sono appassionata di sartoria fino da quando ero piccola, : Mi cucivo io i vestitini della mia Barby! Solo dopo sposata e dopo che e’ nato “Luca” sono riuscita finalmente con l’aiuto di mio marito e dei miei genitori ad aprire questo negozio che come vedi e’ specializzato in abbigliamento “ trend” che fa tendenza!! Oggi ho messo in vetrina la nuova collezione “autunno inverno 2016”. Hai visto quel bel completino in vetrina color “carta da zucchero”!! Non è un amore? Guarda che dentro al negozio ho anche la borsetta che si abbina al vestitino. Ti faccio un prezzo speciale solo perchè mi stai ascoltando !Entra senza impegno che te lo faccio provare! (Segue la descrizione della vetrina).
Il ristorante 
(A circa 30 metri dall’ingresso del ristorante)
Sono Andrea il titolare del ristorante “Al cantuccio”.Da dove ti trovi dovresti vedere il mio ristorante . Sono nella via Ariosto al n. 30 .Questa settimana io e Antonio il mio cuoco , abbiamo messo a punto una nuova ricetta di pesce. Si tratta di un filetto di Tonno fresco veramente speciale con poco condimento e tanto sapore.Ti posso offrire solo per stasera un antipasto di pesce ,il filetto di Tonno con verdure lesse a piacere ,un bicchiere di bianco e mezza minerale a soli 18 euro.Tutto compreso coperto e anche il caffè. Se vuoi continuare a scoprire il mio ristorante clicca su continua più sotto.Se invece vuoi veder il menù clicca su menù . Ti aspetto!

Contenuti con finalità ludiche

I giochi che si possono creare sono diversi , potranno essere modificati nel tempo e avranno di volta in volta sempre diversi contenuti culturali adatti a diffondere conoscenza trà i partecipanti
Il gioco che e’ più adatto per questa nuova tecnologia dei “minitrasmettitori” e’ quello della caccia al tesoro con diverse formulazioni e varianti. Collocando i “minitrasmettitori “ in diversi luoghi della città o dell’area in cui si desidera svolgere il giuoco bisognerà inviare sui dispositivi mobili delle domande le cui risposte indirizzano al luogo in cui si trova il trasmettitore successivo fino a raggiungere il tesoro collocato nelle vicinanze dell’ultimo trasmettitore. Anche questi contenuti a finalità ludica saranno formulati in modo diverso a secondo dell’età del pubblico a cui sono indirizzati.Le domande inviate dovranno quindi tener conto della preparazione e dell’età di chi partecipa al gioco.Il percorso di gioco viene diviso in aree numerate 1,2,3 ….n. Entrando in ciascuna area il giocatore si vedrà scaricare sullo smartphone una pagina con dei quiz da risolvere. Solo dopo aver dato risposta positiva ai quiz proposti il giocatore potrà accedere all’area successiva. Quando il giocatore avrà raggiunto la area N. si vedrà scaricare la pagina che gli indica che ha terminato il gioco e quindi vinto un premio.Su ciascuna pagina P1.P2.P3,…Pn associata a ciascuna area sarà riportato un indicatore progressivo che segnalerà al giocatore che si trova in quella area e che segnala le aree già visitate e quelle che gli rimangono da visitare per completare il gioco.. I contenuti dei giochi devono prevedere dei quiz riguardanti principalmente la storia e la cultura dei luoghi interessati dalla caccia al tesoro, ma anche in secondo ordine dei semplici quiz di cultura generale

Prosegui la lettura

Inoltraci una richiesta per poter raccogliere fondi nella tua zona  e/o per la tua organizzazione

Vedi un sito di esempio per raccogliere fondi nella città di Legnano